Dr Martens: la storia, il mito

Spesso non è chiaro come un semplice oggetto possa diventare oggetto di culto nei decenni a venire.
Per quanto riguarda le Dr Martens, invece, conosciamo benissimo i motivi: sono comode, belle e si adattano a tante e diverse combinazioni di vestiti.

La produzione, iniziata a regime minimo nei primi anni ’50 grazie all’intuizione del medico tedesco Klaus Martens, ha subito un notevole incremento già nei primi anni, grazie alla richiesta degli eserciti Inglesi ed Americani e soprattutto alle casalinghe tedesche, che all’epoca erano l’80% del mercato.

Negli anni, le Dr Martens sono diventate un segno distintivo di molte sottoculture, soprattutto nel Regno Unito durante gli anni della rivoluzione musicale e grazie anche a Pete Townshend, il leader del gruppo rock The Who, che elegge il modello 1460 come sua calzatura preferita.

Con il calo della diffusione dei generi underground, negli anni ’90 la produzione subisce un calo che viene però spazzato via grazie al Dr. Martens Revival, una corrente che grazie anche al fiorire di nuovi generi musicali ha fatto tornare grande questo brand. Importanti anche le collaborazioni per modelli unici con stilisti del calibro di Yohji Yamamoto e Jean-Paul Gualtier.

La cucitura gialla, la punta in ferro e soprattutto l’innovativo cuscinetto d’aria all’interno della suola hanno reso le Dr. Martens un’icona della moda sovvertendone i canoni di utilizzo, sapendo inventare e reinventarsi negli anni senza mai perdere il fascino delle origini.

More Images

Blue Dr. Martens
Fashion Girl
Skate Girl
Girl from '60s
Red Dr. Martens
Black Dr. Martens
Steps on Stairs
Street Walk